DEMONEROSSO
Search Dainese

    Consigli per muoversi in città in moto senza nascondere la propria indole

    di DemoneRosso | 21 settembre 2020
    #Ergonomics #Protection
    • Moto sportive e capi in pelle, un binomio affermato nell'immaginario del motociclismo 


    • Il tragitto casa lavoro può con alcuni accorgimenti diventare una vera esperienza di guida  


    • Giacca in pelle e casco integrale sono elementi protettivi perfetti gli spostamenti quotidiani 


    • Il paraschiena è un dispositivo essenziale, non solo sulle strade di montagna, anche in città


    • I jeans da moto hanno il look di un capo casual, ma la sicurezza di un prodotto tecnico


    • Guanti e calzature certificate completano il corredo del perfetto commuter sportivo 


     

    Hai una moto sportiva in garage e vuoi usarla tutti i giorni per muoverti in città? Non serve scoraggiarsi, con pochi accorgimenti si può mantenere il proprio stile anche in città, con comfort e protezione. 

     

    Integrale è meglio 

    Che guidiate una super naked da 200 cavalli o una moto più piccola e leggera, il casco integrale è in molti casi l’opzione migliore. Il modulare rimane sempre una valida alternativa, ma se il vostro outfit ideale prevede una giacca in pelle d’indole sportiva, un integrale è la scelta da prediligere. AGV K6 è il perfetto esempio di casco adatto a tutti i tipi di utilizzo, sia che lo usiate per muovervi in città, sia che siate in strada per l’uscita domenicale. 

    AGV_K6-34 (1)

    K6 è un casco sportivo e versatile, molte delle soluzioni tecniche che AGV ha impiegato per progettarlo sono derivate direttamente dal casco usato dai piloti di MotoGP. Basti pensare al sistema di ventilazione, con tre aperture sul fronte della calotta, posizionate nella zona in cui l’aria esercita la maggior pressione, per un casco fresco e ventilato in ogni situazione, anche alle basse velocità tenute in città.  

    Altro esempio è la visiera, che vanta un campo estremamente ampio, 190° in orizzontale e 85° in verticale. Ecco che una soluzione sviluppata in pista per tenere sotto controllo gli avversari si rivela perfetta per l’ambiente urbano, quando è bene avere sempre sott'occhio pedoni e automobilisti, per il massimo della sicurezza. 

     

     

     

     

    La nostra pelle sportiva 

    Pelle, dicevamo. Il materiale più nobile ed anticoLa giacca in pelle è il classico elemento distintivo del motociclista, probabilmente anche quando la sua moto non è nei paraggi. Quando si trova in sella, però, questa personale armatura assume un’importanza cruciale, anche negli spostamenti più brevi. Indossare una giacca dal taglio sportivo e con le più innovative soluzioni protettive è, infatti, la miglior garanzia di sicurezza.  

    Sicurezza che, in ogni caso, non esclude il comfort. Le giacche in pelle più avanzate presentano infatti inserti elasticizzati nei punti chiaveIntrepida ne è l’esempio lampante, un sapiente mix di pelle e tessuto elastico per donare un comfort unico, un fit perfetto indipendentemente dai movimenti. La pelle stessa poi è trattata da Dainese in modo unico, con procedimenti sviluppati in quasi cinquant’anni di esperienza nel settore. Sottile ed elastica, per combinare protezione da gara ed ergonomia perfetta per tutti i giorni. 

    AGV_K6-4 Additional-images_600x800_Sport_1


     

     

    Il corredo protettivo 

    Giacca e casco sono condizione necessaria ma, tuttavia, non sufficiente. Perché non basta proteggere il capo e avere addosso lucida pelle nera per essere motociclista. Il paraschiena, inizialmente prerogativa dei piloti, è da ormai molto tempo riconosciuto come parte essenziale del corredo protettivoUn protettore come Pro Speed concentra in pochi grammi la tecnologia sviluppata in decenni di corse ai massimi livelli. La sua costruzione prevede alla base uno strato di EPP, concettualmente simile all’EPS dei caschi, sovrapposto ad un nido d’ape in alluminio, leggerissimo ed estremamente resistente. La sua struttura traforata permette uno scambio di calore ottimale in tutte le situazioni, anche quando il clima è caldo e le velocità non sono elevate. È disponibile in versione standard, con bretelle, e in versione da tasca, da inserire nell’apposito spazio all’interno della giacca, per il massimo della praticità nell’uso quotidiano. 

     

     

    _MG_9972 _MG_9787

    Capi da tutti i giorni, per fare la differenza 

    Jeans, guanti e scarpe certificate sono gli altri elementi senza cui non si dovrebbe mai salire in moto. I jeans da moto sono ormai assimilabili a normali capi casual per aspetto e comodità, ma sono infinitamente superiori in quanto a protezione. Il loro tessuto è intrecciato di fibra aramidica, resistente all’abrasione, mentre su ginocchia e anche sono inseriti protettori rigidi o morbidi, removibili per il massimo comfort nel corso di tutta la giornata. 

    I guanti, poi, sono quelli che possono salvare le nostre mani. Anche in caso di caduta lieve, le mani sono particolarmente esposte, perché è l’istinto a dirci di proteggerci con esse. Per completare un outfit sportivo da tutti i giorni non c’è niente di meglio di un guanto corto con protezioni rigide sul dorso. La fibra di carbonio, un materiale talmente avanzato che si potrebbe pensare legato solo alla pista, è presente in realtà anche su prodotti per l’uso quotidiano.  

    Ultime ma non per importanza, le scarpe. Anche senza cadere, i nostri piedi toccano terra spesso e volentieri, per muoversi in città quindi esistono calzature certificate, comode e leggere da portare tutto il giorno senza alcun pensiero, ma capaci di fare la differenza in caso di malaugurati inconvenienti.  

     

     

    D-WP_-_Gallery_05

    E poi lo zaino 

    Moto sportiva e giacca sportiva hanno un rovescio della medaglia. Come trasportare tutto quello che ci serve? Le tasche delle giacche in pelle, si sa, non sono le più capienti, e di borse o bauletto sulla nostra moto non vogliamo nemmeno sentir parlare. Semplicissimo, basta uno zaino compatto per contenere tutto quello che ci può servire per affrontare una giornata fuori casa. Così da non dover rinunciare a nulla per mancanza di spazio. 

     

    Stile, protezione e praticità non si escludono a vicenda, anzi. Il bello sta proprio qui, nel giocare con gli abbinamenti e creare il proprio outfit perfetto, facendo sì che il nostro abbigliamento rispecchi il nostro spirito. Se ci sentiamo sportivi dentro, non sarà il tragitto “sbagliato” cambiare la nostra indole. Casco, giacca in pelle, paraschiena e tutto il resto, basta questo a trasformare un banale spostamento urbano in un’occasione per vivere la nostra passione. 

    ARTICOLI CORRELATI

    Motorbike / Tech

    Si può essere comodi e protetti allo stesso tempo?

    Come vivere la moto tutti i giorni, senza rinunce
    Motorbike / Tech

    L’autunno e gli spostamenti urbani in moto

    L’essenziale per affrontare pioggia e condizioni variabili nel tragitto quotidiano