DAINESE EXPLORER
Dainese Search

    Ricambi, attrezzi e accessori indispensabili per prepararsi ad ogni evenienza sulle strade più remote del pianeta

    Di Jef Le Saltimbanque | 02 maggio 2022 | 1 min
    Jef

    Jef Le Saltimbanque

    L'autore

    Il mio nome è Jean-Jacques, ma quando viaggio ho adottato il soprannome Jef, in riferimento allo scrittore-giornalista Joseph Kessel i cui libri hanno alimentato la mia immaginazione durante l’adolescenza. E siccome il nomadismo è un vero e proprio stile di vita per me, ho deciso che sarò Jef Le Saltimbanque. Sono cresciuto viaggiando perché mio padre era un espatriato, in parte in Turchia e in parte in Portogallo. Durante la mia vita, ho praticato a turno varie passioni: sci, immersioni, immersioni sotterranee, mongolfiere e soprattutto l'equitazione. Nel 2003/2004, ho fatto il mio primo viaggio in moto di 16 mesi durante il quale ho girato l'Africa. Ho scritto un primo libro su questa avventura (La bandana blu, racconti di una promessa sotto lo pseudo Jean-Jacques Aneyota). Nel 2018, sono tornato in Asia per 16 mesi e ora sto preparando un giro del mondo senza limiti di tempo. Il mio modello è Hubert che ha viaggiato per gli ultimi 14 anni della sua vita. Oh sì... sto per compiere 60 anni.

    In questo articolo non parlerò in modo specifico delle mie moto, ma piuttosto di ciò che penso sia importante sapere, controllare o modificare prima di intraprendere un giro del mondo o comunque un viaggio particolarmente lungo e impegnativo. Ovviamente tutto dipende dal modello della moto: fornirò alcuni esempi di modifiche molto specifiche che ho apportato alla mia BMW G650 Xchallenge, con cui affronterò le prossime avventure.  

    In generale vi consiglio innanzitutto di effettuare una revisione meccanica completa e di sostituire tutte le parti soggette a usura, compresi i dischi della frizione. Bisognerà prestare particolare attenzione ai cuscinetti delle ruote, del forcellone e dello sterzo, che dovranno essere necessariamente nuovi al momento della partenza. Se possibile, completate queste operazioni in autonomia: questo vi permetterà di conoscere meglio la meccanica della moto e di selezionare gli strumenti indispensabili da portare con voi. Non è indispensabile essere un meccanico per partire. Io stesso ero un principiante totale quando sono partito per la prima volta! Bisogna riconoscere, però, che è utile sapere almeno come fare la manutenzione ordinaria della propria moto.   

     

    Modifiche essenziali per essere pronti a tutto: cosa fare e cosa no 

    Fatto il tagliando? Non è finita qui, anzi. Ecco un elenco di adattamenti o modifiche che consiglio:  

    • Aumentate la capacità del serbatoio della benzina per ottenere un'autonomia di almeno 500 km. Personalmente ho un'autonomia di 700 km su entrambe le mie moto (BMW R100 GS e G650 Xchallenge). Non è sempre fondamentale, ma in diverse circostanze sono stato felice di avere questa possibilità. Così facendo, inoltre, potrete aiutare un altro motociclista a corto di carburante.  

    • Aggiungete dei filtri carburante per evitare problemi dovuti a impurità nella benzina.   

    • Se necessario, fate rifare la sella per renderla il più confortevole possibile. Vi ci siederete sopra tante ore al giorno per mesi, quindi è un aspetto fondamentale.  

    • Proteggete il cablaggio elettrico con una guaina di silicone idrorepellente (spray, da spruzzare sul cablaggio). Questo punto è essenziale se prevedete di viaggiare in zone umide tropicali o equatoriali.  

    • Controllate il sistema di filtraggio dell'aria e, se necessario, sostituitelo con un sistema più efficiente. In Africa, ho controllato il mio filtro dell'aria ogni sera dopo ogni giornata in sella. Non ho seguito questa precauzione in Pakistan, quindi ho dovuto sostituire i segmenti del pistone una volta arrivato in Nepal.  

     

    • Se necessario, aggiungete una protezione sul carter motore. Quella che ho messo sulla Xchallenge è dotata di una piccola cassetta degli attrezzi. 

    • Se non ce ne sono, applicate dei paramani. In subsahel ho visto spine di acacia trafiggerli da parte a parte. Non oso immaginare cosa sarebbe successo alle mani del pilota se non ci fossero stati.   

    • Saldate o fissate una piastra più grande alla base del cavalletto laterale per poter parcheggiare la moto su un terreno morbido.  

    • Il cavalletto centrale non è indispensabile, ma molto utile in varie circostanze: ad esempio per riparare una ruota, utilizzare la moto come tavolo ecc... 

    • Portate con voi un altro cavo frizione “pronto per il montaggio”, sarebbe a dire pre installato, quindi già in posizione. In questo modo sarà sufficiente collegale le estremità alle leve sul motore e sul manubrio e potrete cambiarlo in 10 minuti qualora il cavo originale si rompesse.   
    • Sostituite le pedane di serie con altre più larghe, per guidare in piedi senza difficoltà e avere maggior comfort e controllo del mezzo generali.  
    • Installate un ammortizzatore rinforzato, progettato per il carico che volete trasportare. Per la cronaca, gli ammortizzatori rinforzati che ho montato sulla R100 GS non sono mai durati più di 40.000 km.   
    • Installate un clacson potente. In molti paesi, la vostra autorevolezza su strada sarà direttamente proporzionale alla potenza di questo accessorio.  
    • Installate un serbatoio dell'acqua da 5 o 6 litri. Sulla mia prima moto ho un serbatoio da 10l. Lo riempio completamente molto di rado, tranne quando voglio attraversare una zona particolarmente arida o bivaccare per diversi giorni lontano da qualsiasi fonte d'acqua.  
    • Fissate un portapacchi rinforzato. Non vi dirò se comprare un portapacchi morbido o in alluminio. Entrambi hanno pro e contro e non ho ancora deciso quale scegliere per il mio prossimo viaggio, anche se propendo per il modello morbido.   
    • Fissate una borsa da serbatoio con porta cartina geografica.  
    • Collegate un accendisigari e/o una presa USB per poter ricaricare i dispositivi elettronici.  
    • Considerate l’installazione di un GPS. Personalmente ne uso due: un GPS tradizionale e il mio smartphone. 


    Durante la preparazione, vi sconsiglio vivamente il bauletto. Lo sbalzo e le vibrazioni durante i tratti off-road portano quasi sistematicamente nel migliore dei casi alla rottura della piastra di supporto, e del telaietto posteriore della moto nello scenario peggiore.   Per quanto riguarda il fissaggio della borsa da sella, uso da anni una cinghia a cricchetto, che ha il vantaggio di resistere in ogni circostanza. Sono da evitare attacchi a ragno e altri tenditori.  

    Cerchi una giacca protettiva e comoda per tutti i terreni e condizioni meteo?

    Quello di cui hai bisogno è una giacca 4 stagioni completamente impermeabile, termica e areata. D-Explorer 2 Gore-Tex®, l'icona dell'adventure touring Dainese, potrebbe fare al caso tuo.

    SCOPRI DI PIÙ

     

    Abbiamo visto alcuni consigli generali. Potrebbe essere quindi necessario apportare delle modifiche in base alle specifiche del modello di moto che sceglierete. Ad esempio, su entrambe le moto ho aumentato la capacità dell'olio motore per migliorarne il raffreddamento. Sulla Xchallenge ho fatto rifare il telaio posteriore in acciaio in modo che potesse sostenere il carico dei bagagli. Il telaio originale in alluminio, sicuramente più leggero, probabilmente non avrebbe resistito. Inoltre, riparare l'alluminio a certe latitudini è semplicemente impossibile.   

     

    Ruote e pneumatici per i lunghi viaggi 

    Le ruote devono essere esclusivamente a raggi. I cerchi in lega si danneggiano irrimediabilmente se usati off-road. Per quanto riguarda gli pneumatici, credo che quelli da enduro stradale siano i più adatti, presentano tassellatura leggera e si sposano bene sia all’asfalto che ad un fuoristrada poco impegnativo. Personalmente, sono molto soddisfatto delle Continental TKC 70, che si comportano piuttosto bene in qualsiasi situazione tranne che nel fango. Inoltre, hanno una durata relativamente lunga, il che è apprezzabile. Sulla R100 uso con pneumatici tubeless, ma ho sempre pronto un set di camere d'aria da portare con me. Gli pneumatici tassellati dovrebbero essere usati esclusivamente durante l'attraversamento di aree off-road molto lunghe, come ad esempio il Congo. Il loro grande svantaggio è la scarsa durata chilometrica, soprattutto in caso di lunghe percorrenze su asfalto.   

     

    Cosa portare sempre con sé?Ricambi e attrezzi per le riparazioni 

    Ecco un piccolo elenco di strumenti e pezzi di ricambio da portare con sé. Ancora una volta, questo elenco dipende molto dal viaggio che state pianificando e dalla disponibilità di pezzi di ricambio nelle aree attraversate.   

    Attrezzi:  

    • Un kit di attrezzi necessari per la vostra moto. Cosa inserire nel kit dipende dalla moto. Due consigli: cercate di ottimizzare al meglio e non lesinare sulla qualità degli utensili.  
    • Una pompa a pedale. In alcuni passaggi sabbiosi, potrebbe essere necessario sgonfiare le gomme. Preferisco la pompa a pedale alle pompe elettriche: in primis perché non si rompe, poi perché, se devi gonfiare gli pneumatici in una zona molto fredda, dove la batteria è in difficoltà, la pompa a pedale ti evita di sollecitarla inutilmente.  
    • Un kit di riparazione pneumatici/camera d'aria   
    • 3 leve smontagomme  
    • Un tubetto di grasso meccanico. Potrebbe servire, ad esempio, per garantire la tenuta ermetica del filtro dell’aria. La sabbia, in particolare il fech fech, tende a infiltrarsi ovunque.  
    • Fascette e guaina per cavi elettrici 
    • Un rotolo di nastro adesivo telato (nastro americano)  
    • Eventualmente, qualcosa per riparare un foro nel serbatoio del carburante (metallo liquido o resina, a seconda del tipo di serbatoio)  

     

    ax9

    Come scegliere il casco perfetto

    Guida alle misure, tipologie e a cosa fare attenzione

    Scegliere un casco non è banale, soprattutto se sei alle prime armi. Ecco una guida completa per capire come selezionare quello ideale per te.

    LEGGI DI PIÙ

    Pezzi di ricambio essenziali:

    • Filtro dell’olio e relative guarnizioni. È inutile portare l'olio: lo troverete ovunque.  
    • 1 set di pastiglie dei freni anteriore e posteriore 
    • 1 set di candele  
    • 1 lampadina per il faro anteriore   
    • Fusibili vari 
    • Un set di cuscinetti delle ruote e forcellone  
    • 1 set di paraoli della forcella  
    • 1 cavo frizione premontato 
    • 1 cavo acceleratore 
    • 1 set di camere d'aria  
    • Se avete moto con catena: una falsa maglia     

    Ricambi da inviare, se necessario, in alcune città che visiterete se valutate che non sia possibile trovarli in loco.  

    • 1 kit trasmissione (catena, corona, pignone) o giunto cardanico a seconda delle necessità. Durante il mio primo viaggio si è rotto il giunto cardanico della moto. Penso sia una buona idea pianificarne lo smontaggio e il controllo ogni 30.000 km.   
    • Pneumatici. In Asia, in particolare sulla Via della Seta, è ormai abbastanza facile trovare pneumatici per moto. Potrebbe essere più complicato, però, in alcune regioni dell’Africa; per questo motivo dovreste anticipare il problema.   

     

    Note sull'invio di pezzi di ricambio tramite corriere 

    L'invio di pezzi di ricambio tramite corriere è un'operazione piuttosto lunga e soprattutto costosa. Oltre alle spese di spedizione, che raggiungono facilmente i 200 euro anche per un pacco piccolo, dovrete aggiungere le spese di sdoganamento, che in alcuni paesi sono molto elevate (a volte superiori al 100% del valore dichiarato). Vi consiglio vivamente, quindi, di utilizzare questa opzione solo se non avete altra scelta. Spesso è meglio chiedere ad amici di raggiungervi nel paese in cui vi trovate.   

    Equipaggiamento essenziale

    AGV21M.00004JX_SN005901_CLOSEUP01 (1)

    casco Adventure

    Scopri di più
    201593993_76C_F

    giacca Gore-Tex®

    Scopri di più
    201614076_76C_F

    pantaloni Gore-Tex®

    Scopri di più
    201795217_001_F (2)

    Stivali impermeabili

    Scopri di più
    201876158_001 (2)

    Paraschiena

    Scopri di più
    201815893_V29_F

    Guanti impermeabili

    Scopri di più
    201815902_606_F

    Guanti in tessuto

    Scopri di più
    201915928_604_F

    Maglia tecnica

    Scopri di più
    201915942_604_F

    Calzamaglia tecnica

    Scopri di più

    Viaggi che potrebbero piacerti

    Qual è la moto perfetta per il giro del mondo? 

    I consigli e le considerazioni di Jef Le Saltimbanque sulla scelta del mezzo ideale

    In moto attraverso il deserto di Atacama e il Salar de Uyuni

    In viaggio in Sudamerica con Dainese Expedition Masters, 2.500 km tra asfalto e sterrato in Cile e Bolivia