DEMONEROSSO
Search Dainese

    Come i guanti da sci cambiano, per assecondare pieghe sempre più estreme

    Di DemoneRosso | 11 febbraio 2021 | 1 min

    Contenuti dell'articolo

    La moderna tecnica di sciata porta gli atleti a pieghe sempre più accentuate, come in MotoGP™
    Il gesto atletico estremo richiede un nuovo punto di contatto tra lo sciatore e la neve
    Come il gomito in MotoGP, la mano viene ora utilizzata come supporto durante le maggiori pieghe
    Il guanto da sci si è evoluto di conseguenza, con soluzioni che ottimizzano sicurezza e performance
    Nocche composite Ergotek e tessuto Super Fabric® proteggono la mano nelle pieghe più estreme

    Velocità, una lotta costante contro il tempo, in ogni disciplina. L’evoluzione tecnica dei materiali usati nella Coppa del Mondo e ai Mondiali di sci ha trasformato il gesto atletico nel corso degli ultimi anni, estremizzando la piega a livelli inimmaginabili. Per supportare adeguatamente la performance si rende ora necessario l’intervento sempre più massiccio degli arti superiori. La mano a terra si è trasformata per gli sciatori in un nuovo punto di appoggio, così come il gomito per i piloti di MotoGP, un modo per migliorare la sicurezza a velocità sempre più impressionanti. 

    Pentaphoto_143083 (1)

    Proprio la piega è il più evidente punto di contatto tra due mondi apparentemente lontani. Così come nel motomondiale i piloti hanno imparato ad appoggiare il gomito sull’asfalto per adeguarsi a pneumatici sempre più prestanti, gli sciatori hanno trasformato anche le loro mani in strumenti fondamentali di performance, non un vezzo o una concessione allo spettacolo. 

     

     

    Il guanto per la piega estrema: HP Ergotek Pro 

    In questo contesto, i guanti diventano vere e proprie armi segrete per guadagnare centesimi in discesa. L’arma messa a disposizione da Dainese a tutti i suoi atleti, dagli sciatori dei mondiali agli appassionati, si chiama HP Ergotek Pro. Disponibile in versione standard oppure moffola, è un concentrato di tecnologia racing. Le sue nocche sono in materiale composito, fibra di carbonio e poliuretano, e sono realizzate con la tecnologia Ergotek, nata da studi condotti sui guanti dei piloti di MotoGP, grazie ai quali sono state mappate le zone più soggette a impatti per sviluppare una nuova protezione che lasciasse maggiore libertà di movimento, senza pregiudicare la sicurezza.  

    20S-59 

    La tecnologia Super Fabric® 

    Un altro segreto dei guanti HP Ergotek Pro sta sulle dita. Si chiama Super Fabric®, un tessuto che integra micro sfere di ceramica, flessibile ed estremamente resistente all’abrasione, pensato per poter scivolare sulla neve. Si tratta di un materiale che, se da un lato protegge la mano dallo sfregamento, non si deteriora a causa del contatto contro la neve ad alte velocità, quando la mano diventa un tassello fondamentale per gestire la dinamica di piega del proprio corpo. 

     

     

    Questione di pelle 

    I guanti HP Ergotek Pro hanno una struttura realizzata interamente in pelle ovina di prima qualità, proprio come quella che Dainese usa per i guanti che proteggono le mani dei piloti di MotoGP. Si tratta di un materiale dalle proprietà elastiche, che spicca per libertà di movimento, comfort di calzata, ma soprattutto per la sicurezza che può garantire in caso di abrasioni dovute allo sfregamento contro la neve, dopo una caduta. 

    204815950_Y60_lifestyle 204815951_Y60_8

    Mani al caldo 

    A differenza di un capo da pilota, però, il guanto tecnico Dainese deve assicurare allo sciatore anche il necessario calore alla mano, per potersi sempre concentrare sulla propria performance, con la massima efficienza fisica e mentaleA questo pensa l’isolante di HP Ergotek Pro, realizzato in Primaloft® Silver: si tratta di un materiale composto per l’80% da fibre ultrasottili Primaloft® e per il 20% da piuma idrorepellente. Il risultato è la perfetta combinazione fra traspirazione e calore, anche in condizioni di forte umidità. La soluzione ideale per attività fisiche ad alta intensità, con il minimo ingombro.  

     

    Per gli atleti dei Mondiali di sci e della Coppa del Mondo, così come per tutti gli appassionati, Dainese mette a disposizione il massimo in termini di tecnologia e performance. Il guanto, così come ogni altro componente d’abbigliamento, è un elemento chiave per potersi concentrare solo sul gesto atletico, sempre più estremo, senza preoccupazione alcuna. 

    ARTICOLI CORRELATI

    Winter / Tech

    La protezione che circonda lo sciatore

    Sicuro, leggero e compatto. Con Nucleo la sicurezza nello sci raggiunge nuovi livelli
    Winter / Tech

    Mondiali di sci: le protezioni dei campioni

    Come Dainese protegge gli sciatori più veloci del mondo