DEMONEROSSO
Search Dainese

    L’equipaggiamento e le soluzioni per essere comodi e sicuri anche con il maltempo

    di DemoneRosso | 16 ottobre 2020
    #Ergonomics #Protection
    • Una visuale chiara è il primo punto: evitarle visiere scure e l’appannamento 


    • Un completo impermeabile con membrana laminata è il migliore scudo contro le intemperie 


    • Per le situazioni peggiori, o quando il meteo è incerto, conviene avere con sé un kit antipioggia 


    • Mani e piedi vanno protetti, le estremità sono sempre le prime a soffrire il freddo 


    • L'abbigliamento ad alta visibilità serve ad aumentare la nostra sicurezza 


     

    Viaggiare in moto durante le mezze stagioni è spesso un piacere. Si possono incontrare temperature ideali e i paesaggi sono da favola, sia con i colori della primavera che con quelli dell’autunno. Le stagioni intermedie però portano con sé meteo incerto e molto variabile. Se si sta per affrontare un viaggio, un’uscita in giornata o anche un breve spostamento, è bene essere pronti a tutto: la pioggia è sempre in agguato. 

     

    1) Vediamoci chiaro: la visiera 

    Avere il pieno controllo della strada è essenziale per la nostra sicurezza e quella degli altri. Per preservare una visuale ottimale anche in caso di pioggia scegliere la visiera adatta è fondamentale. Con il maltempo la scelta migliore è sempre una visiera chiara. Se l’uscita in moto durerà diverse ore ci si può munire di una visiera di ricambio più scura per far fronte ad un eventuale cambio di meteo: pesa poco e si può facilmente mettere nello zaino. In tal caso ricordate sempre di proteggerla da eventuali strisci con una busta in plastica o un panno avvolto attorno ad essa. 

    pinlock_1pinlock

    Per evitare l’appannamento non si può rinunciare al visierino Pinlock, da applicare sul lato interno della visiera. IPinlock, creando una camera intermedia, attenua il differenziale di temperatura tra l’interno e l’esterno del casco, impedendo l’appannamento quando la temperatura dell’aria è particolarmente bassa o quando c’è molta umidità. La performance del Pinlock è misurata in laboratorio ed è identificabile con un numero - 70 o 120 - che corrisponde ai secondi per cui una visiera dotata di Pinlock può resistere all’appannamento in condizioni estreme, ben più severe di quanto riscontrabile nella pratica. Di fatto, in condizioni reali, il Pinlock è una garanzia contro la formazione di condensa. 

     

     

    2) Il completo impermeabile 

    Esistono diversi tipi di giacche resistenti all’acqua, ma ognuna di esse integra una membrana impermeabilecome Gore-Tex® o D-dry®Le membrane impermeabili di questo tipo sono traspirantied evitano il fastidioso effetto “sacchetto di plastica”. La loro costruzione prevede la presenza di minuscoli fori per espellere in modo efficace il calore e l’umidità che si crea all’interno del capo, senza far entrare l’acqua dall’esterno. 

    La costruzione laminata, con membrana accoppiata al tessuto esterno, è la più sofisticata ed efficace contro le intemperie, perché impedisce totalmente al capo di bagnarsi. Le gocce d’acqua scivolano via, anche grazie al trattamento idrorepellente, comune a tutti i capi, e non inzuppano il materiale.  

    _41A9777-1
     
    Ci sono poi prodotti con membrana applicata internamente oppure removibile, che hanno dalla loro altri vantaggi, come una realizzazione più semplice e una maggiore versatilità, potendo configurare il capo anche senza la membrana stessa e rendendolo quindi più leggero ed estivo quando necessario 

     

    3) Kit antipioggia sempre con sé  

    Per far fronte alle peggiori condizioni, o nel caso si decida di indossare un completo non impermeabile, è bene avere con sé un kit antipioggia, da vestire sopra a pantaloni e giacca. Due le opzioni disponibili: combinazione giacca-pantalone oppure tuta intera 

    La prima soluzione è la migliore per praticità, si può facilmente indossare, e soprattutto togliere, in breve tempo. La tuta monopezzo vanta invece una miglior performance contro l’acqua, non avendo fessure tra la parte inferiore e quella superiore che potrebbero inevitabilmente favorire il passaggio dell’umidità. È meno rapida da vestire e può essere un più impegnativa da tenere indosso nel caso di soste prolungate. 

    In entrambe le configurazioni, è necessario che il kit sia realizzato in materiale perfettamente impermeabile ed elastico, per un maggiore comfort di guida. Le parti della giacca devono poi essere saldate tra loro senza cuciture, per evitare l’entrata dell’acqua dai fori delle stesse. In alternativa, le cuciture devono essere nastrate internamente 

    _41A9804

    La strategia migliore è impacchettare il nostro fidato antipioggia e conservarlo sempre nel sottosella della moto o nel bauletto, in modo da non rischiare mai di dimenticarlo e averlo a disposizione quando necessario. 

     

     

    4) Mani e piedi protetti 

    le estremità sono le prime a soffrire il freddo in caso di pioggia. Guanti e stivali con membrana impermeabile sono sempre la scelta migliore quando si deve affrontare il meteo avverso, anche solo in caso di freddoCome soluzione d’emergenza, nel caso non si disponga di materiale adatto, si può far ricorso a copri guanti e copri stivali impermeabili. Questi possono essere ripiegati facilmente e occupano pochissimo spazio. Sono poi molto rapidi da indossare e la loro efficacia contro gli elementi è garantita.  

    Un utile accorgimento per salvare mani e piedi dall’umidità è quello di vestire guanti e stivali rigorosamente sotto il capo anti pioggia ce si indossa. In tal modo l’acqua che cola verso il basso dalle maniche o dalle gambe non entrerà nel collo di guanti e stivali. 

    _41A9827

    5) Rendiamoci visibili 

    In caso di pioggia o, come spesso può capitare, nebbia e pioggia, è buona abitudine indossare capi ad alta visibilità, con colorazioni e materiali riflettenti studiati apposta per rendere il motociclista più riconoscibile su strada, anche in condizioni difficili 

    In questa categoria si possono scegliere sia completi antipioggia hi-vis o anche più semplici giubbini hi-vis, ripiegabili e molto compatti, da portare sempre con se. 

    Rendersi ben visibili in condizioni difficili è un punto fondamentale per la sicurezza in sella, sia nostra che degli altri utenti della strada.   

    Ph-A.Cervetti-35288

    Indipendentemente dalla stagione, il rischio di pioggia rappresenta spesso un ostacolo ai nostri spostamenti in moto. Ma perchè rinunciare a una bella uscita con gli amici o a un viaggio?  

    Basta il giusto equipaggiamento per non temere i cambiamenti del meteo, pochi semplici accorgimenti per goderci paesaggi e i colori unici in ogni stagione, sempre in perfetto comfort. 

    ARTICOLI CORRELATI

    Motorbike / Tech

    8 consigli per godersi la moto in inverno

    Non rinunciare alla moto per paura del freddo
    Motorbike / Tech

    10 consigli per affrontare un viaggio al caldo

    Cosa fare e cosa non fare per godere appieno l’estate in moto